Il Parco Nazionale del Gran Paradiso nella Green List mondiale

Scritto il 21 Aprile 2021

L’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura (IUCN) ha confermato, per la terza volta, nella Green List il Parco Nazionale del Gran Paradiso. La lista verde è il prestigioso riconoscimento che viene rilasciato a livello mondiale alle più importanti aree protette per certificarne la conservazione naturalistica e la gestione sostenibile; unico standard globale è basato su 4 componenti (governance, pianificazione, gestione e risultati), 17 criteri e 50 indicatori.

Sono solo 59 i parchi naturali inseriti nella Green List e il Parco del Gran Paradiso, nel 2014, è stato il primo, tra quelli italiani, ad entrarvi  ed è stato riconfermato una prima volta nel 2017. La procedura per ottenere il rinnovo non è automatica ed è stata avviata dall’Ente Parco all’inizio del 2020. Lo scorso settembre i verificatori IUCN hanno effettuato l’ispezione finale e hanno potuto verificare così anche il coinvolgimento degli attori del territorio (amministrazioni locali, associazioni, operatori, Guide e altre categorie di stakeholder) con cui l’Ente agisce nella sua attività quotidiana, la procedura infatti prevede che anche le comunità condividano la protezione delle aree.

  • Enzo Massa Micon_escursionista-1280
    Enzo Massa Micon – Escursionista
  • Davide Glarey_stambecco-1280
    Davide Glarey – Stambecco
  • Alberto Olivero_escursionisti nel parco
    Alberto Olivero – Escursionisti nel parco

“Prosegue il percorso intrapreso dal Parco nel miglioramento delle proprie attività di conservazione e sviluppo sostenibile del territorio” spiega Italo Cerise, Presidente del Parco, “Come la Natura, in continua evoluzione, anche il nostro Ente deve adattarsi ai cambiamenti ed esserne precursore, tramite politiche ed azioni che rispondano concretamente sia a problemi globali, come quello del clima, che quelli più locali, come la sostenibilità delle strategie turistiche. La procedura di rinnovo è un’occasione significativa per fare il punto sull’azione del Parco a tutto campo, misurata da parte di un organismo internazionale, e sarà uno strumento essenziale per indirizzare e migliorare la programmazione delle azioni future”.

Altri due parchi italiani hanno fatto il loro ingresso nella Green List: il Parco Nazionale Arcipelago Toscano e quello delle Foreste Casentinesi.

Giampiero Sammuri, Presidente di Federparchi: “Vorrei esprimere la mia grande soddisfazione e i migliori auguri al Parco Nazionale del Gran Paradiso che, per la terza volta dal 2014, viene confermato nella Green List della IUCN, il più alto riconoscimento internazionale per la buona governance delle aree protette. Il Gran Paradiso sta per compiere cento anni di vita, primo parco nazionale d’Italia insieme a quello d’Abruzzo Lazio e Molise, ed è stato anche il primo ad accedere al riconoscimento mondiale della Green List portando lustro e facendo da battistrada per altri parchi nazionali, come l’Arcipelago Toscano e le Foreste Casentinesi, ai quali mi auguro se ne aggiungeranno presto altri quale dimostrazione dell’eccellenza nella gestione del nostro enorme patrimonio naturalistico”.

“Un riconoscimento” commenta il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolaniche fa onore all’Italia, Paese dalla natura magnifica che sa valorizzare questa preziosissima risorsa. Un riconoscimento, non solo in termini di biodiversità ma anche nella gestione complessiva, che ci incoraggia ad ampliare la rete delle aree protette e a investirvi con convinzione. I parchi nazionali italiani saranno anche tra i protagonisti del Pnrr”.

Seguici

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

Seguici sui social

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

2021 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati

Condividi con un amico
Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso nella Green List mondiale, https://visitcanavese.it/il-parco-nazionale-del-gran-paradiso-nella-green-list-mondiale/