La mia Olivetti: un archivio di memorie orali

Scritto il 08 Aprile 2022

Il 31 marzo 2022 è stata presentata a Ivrea “La mia Olivetti”, un’iniziativa culturale di raccolta, conservazione e valorizzazione delle “voci” di un’intera comunità, attraverso interviste realizzate e rilasciate dalle persone, soggetti narratori e protagonisti del progetto.

Un’occasione per poter raccontare e mettere al sicuro la propria storia, in relazione alla storia della fabbrica Olivetti: una storia imprenditoriale, sociale, culturale e soprattutto collettiva che può essere narrata e ricostruita attraverso storie personali, racconti familiari, ricordi, aneddoti che rappresentano una prospettiva inedita. Sono storie ignote, in via di sparizione, che se non recuperate saranno irrimediabilmente perdute, ma soprattutto alimenteranno un progressivo oblio nelle nuove generazioni di ciò che è stata la vicenda Olivetti in Canavese, in Italia e nel mondo.

 L’intervista diventa lo strumento che guida all’ascolto di altri attori “non protagonisti” rispetto ai grandi nomi della storia della fabbrica Olivetti: la possibilità per un archivio di continuare a crescere con il contributo di altri uomini e altre storie, meno note, ma nondimeno importanti. Flashback, racconti e interviste, ricordi e narrazioni vengono raccolti, ordinati e riproposti alla città e al territorio, a livello nazionale e internazionale, attraverso un archivio interattivo fruibile in ambiente digitale: la piattaforma digitale de “La mia Olivetti” (https://lamiaolivetti.nuvolar.it). La piattaforma consente l’esplorazione dei contenuti multimediali a partire dai tag autoprodotti e suggeriti dall’algoritmo, oppure con una ricerca libera. Si possono estrapolare contenuti, creare percorsi di ricerca personalizzati, salvare i contenuti in playlist da condividere via mail o social network, con beneficio di sperimentazioni didattiche e di valorizzazione.

L’iniziativa consolida la collaborazione sinergica di cinque enti “olivettiani” (Associazione Archivio Storico Olivetti e Archivio Nazionale Cinema d’Impresa, con la collaborazione di Associazione Spille d’Oro Olivetti, Fondazione Natale Capellaro – Laboratorio Museo Tecnologic@mente e Fondazione Adriano Olivetti) che sul territorio lavorano per la conoscenza e la diffusione della storia dell’azienda e definisce una missione, ossia quella del recupero di un patrimonio di memorie a forte rischio di sparizione, ponendo l’attenzione sulla conservazione di tale patrimonio per le giovani e future generazioni.

Fisicamente Il luogo privilegiato per la raccolta e la valorizzazione delle fonti orali è il Visitor Centre UNESCO, il centro visitatori del sito Patrimonio mondiale UNESCO Ivrea, città industriale del XX secolo, in questo corner olivettiano è possibile rilasciare la propria intervista e consultare il patrimonio audiovideo già disponibile. Il progetto ha un forte valore simbolico e costituisce un progetto pilota, stabilisce un format, una modalità di lavoro con contenuto specifico, che è esportabile in altri contesti. Ivrea torna luogo di sperimentazione e progettualità, a partire dal connotato più rilevante: la storia del secolo scorso, rilanciata in una prospettiva futura con gli strumenti digitali. Il progetto risponde alla finalità di incrementare la partecipazione delle persone al valore del recupero della memoria personale e del territorio.

Calendario

Seguici

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

Seguici sui social

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

2022 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati

Condividi con un amico
Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

La mia Olivetti: un archivio di memorie orali, https://visitcanavese.it/la-mia-olivetti-un-archivio-di-memorie-orali/