• Home
  • News
  • teatro
  • XVI edizione della stagione di teatro dialettale a Ivrea

XVI edizione della stagione di teatro dialettale a Ivrea

Scritto il 14 Ottobre 2022

Sabato 15 ottobre 2022 prende il via la XVI edizione della stagione di teatro dialettale prodotta dalla Cittadella della Musica e della Cultura di Ivrea e del Canavese. Otto spettacoli in abbonamento, in programma sino  al 21 maggio 2023, con doppia recita per ognuno: il sabato alle 21 e la domenica alle 15,30.

Primo appuntamento con la commedia comicissima in due atti di Amendola e Corbucci, con la Compagnia teatrale “Volti anonimi”  e la regia di Danila Stievano, “Ulisse Saturno farmacista notturno”.

La vicenda, ambientata in una farmacia della cintura torinese, si svolge durante una lunga notte e ruota intorno al dottor Ulisse Saturno, scapolo maturo, suo nipote Quinto, ciclista dilettante e maldestro, il guardiano notturno Luigi, suo amico, e la dottoressa Emma, vedova Pochettino, severa titolare della farmacia che dovrà confrontarsi con le idee moderne della figlia Paola. A movimentare la nottata intervengono, tra telefoni che squillano continuamente, ammalati più o meno immaginari e clienti assurdi con pretese ancora più assurde. Tutto questo mette a dura prova la professionalità e la pazienza del protagonista, che a dire il vero è più impegnato alla cura del suo cuore malato d’amore che al suo lavoro di farmacista notturno; ma l’imprevisto è sempre in agguato e la vicenda si complica in un susseguirsi di esilaranti colpi di scena.

Sabato 12 novembre e domenica 13 novembre sarà la volta della commedia in tre atti di Eduardo De Filippo e Armando Curcio, regia di Massimo Torrelli, “La fortuna con l’effe maiuscola portata in scena dalla Compagnia teatrale “Nuova Filodrammatica Carrucese”. Il signor Giovanni Marchisio, facendo investimenti sbagliati, è rimasto senza una lira ed è costretto a vivere con la sua famiglia in uno squallido scantinato nella più completa miseria. La fame è tanta… e non è rimasto proprio nulla da mangiare. Sarà mai possibile che la fortuna bussi due volte nello stesso giorno alla sua porta? E lui sarà capace di approfittarne o se la farà sfuggire di mano?

Per il terzo appuntamento di sabato 10 dicembre e domenica 11 dicembre in scena la Compagnia teatrale “Nuovi camminanti” in “La colpa fu del fico”, commedia comica in due atti di Anna Maria Bruni e Mariella Acquadro, regia di Mariella Acquadro. Quale mistero si nasconde dietro l’apparizione di una Santa? Forse un pericolo incombe sulla comunità ed in special modo su Anna, da tutti conosciuta in paese. Ma le sue amiche sapranno come aiutarla in questo periodo di difficoltà. Subito si mobilitano, svolgono indagini, ascoltano pettegolezzi, per giungere al finale a sorpresa.

Sabato 14 gennaio e domenica 15 gennaio “Napoli in palcoscenico” con la regia di Alfonso Rinaldi e la Compagnia teatrale “Masaniello”. Spettacolo di varietà, tra comicissimi momenti teatrali e canzoni della Napoli di una volta.

Renso Coràtut so papà la commedia in due atti di TreMaGi, con la Compagnia teatrale “Carla S.” e la regia di TreMaGi è in cartellone sabato 25 febbraio e domenica 26 febbraio. Un impresario, intraprendente quanto mediocre, vuole riunire in uno spettacolo teatrale padre e figlio, attori comici più o meno affermati. Non tiene in considerazione, però, che i due non vanno per niente d’accordo: il padre, vecchio artista cresciuto con la rivista di avanspettacolo, trascura da sempre la famiglia, mentre il figlio, astro nascente del varietà televisivo, fin da piccolo ha imparato a diffidare di papà. Insomma, una coppia male assortita, che sarà molto difficile riappacificare.

Sabato 18 marzo e domenica 19 marzo “Na fomna con… la sorpreisa!” commedia comica in due atti di Marco Voerzio e Stefano Trombin, regia di Marco Voerzio. Giorgio Giorgetti, sfaccendato agente immobiliare, vive ormai da tempo alle spalle della moglie Carola e mantiene una relazione extraconiugale con la giovane Olga. Quest’ultima, stufa delle continue e vane promesse di Giorgio, decide di rivelare alla di lui moglie la loro tresca clandestina. Giorgio, spaventato dalla situazione che si verrebbe a creare, per evitare il fatidico incontro, chiede aiuto a Pierberto Pellagatti,sprovveduto e pedante membro di una associazione di volontariato (di passaggio per l’annuale raccolta di indumenti usati), non sapendo a quali tremende complicazioni andrà incontro. A complicare l’intricata matassa sopraggiungono anche due anziani coniugi interessati all’acquisto dell’appartamento in cui abita Giorgio e, non ultimo, il marito di Olga, che accecato dalla gelosia, vuole commettere una strage. Tra mille peripezie e colpi di scena sarà una vera e propria impresa giungere al totalmente inaspettato finale.

Per il penultimo appuntamento di sabato 15 aprile e domenica 16 aprile Magna Catlin-A a peul speté commedia brillante in tre atti di Livio Gentile, regia di Livio Gentile e la Compagnia teatrale “Ernesto Ollino”. Pinin, malato immaginario cronico, per un banale equivoco crede di essere in fin di vita e perciò si adopera per sistemare le cose prima della sua dipartita, cercando anche un nuovo marito per sua moglie, futura vedova. Una commedia elegante che presenta una comicità che metterà a dura prova i muscoli facciali che controllano riso e sorriso.

Chiude la stagione, sabato 20 maggio e domenica 21 maggio la Compagnia teatrale “D’la Vila” in “Tuta culpa… d’le busie” commedia in tre atti di Christian La Rosa e Carlo Antonio Panero, regia di Carlo Antonio Panero. Omaggio alla belle époque e al Vaudeville, con una commedia ricca di sorprese e fraintendimenti, capace di dare vita ad uno spettacolo dal ritmo frenetico e infernale, traboccante di gag e battute senza mai cadere nel volgare e nello scontato. Armando, giovane avvocato squattrinato e sposato con Bianca, per evadere dalla vita coniugale e soprattutto da una suocera invadente, dispotica e feroce, organizza con la complicità del suo amico Pacifico un incontro con le loro amanti Fanny e Irma che casualmente abitano nella stessa palazzina. Fanny, l’amante di Armando, è una donna vanesia e frivola che sostiene una relazione con Leopoldo che “guarda caso” è il marito della Signora Serpelloni Regis, unica cliente di Armando. Irma, amante di Pacifico, si fa mantenere da Candido, attempato seduttore smemorato ex-amante della suocera di Armando. I due amici, che si sono presentati sotto mentite spoglie alle rispettive signore, stanno trascorrendo una piacevole serata in loro compagnia, quando ad un certo punto sono colti in flagrante da Leopoldo e Candido. Da qui prenderà il via una girandola di situazioni comiche e intriganti che porterà
ad un finale inaspettato e spumeggiante.

Calendario

  • Sabato 15 ottobre 2022 ore 21
    Domenica 16 ottobre 2022 ore 15,30

    ULISSE SATURNO FARMACISTA NOTTURNO

  • Sabato 12 novembre 2022 ore 21
    Domenica 13 novembre 2022 ore 15,30

    LA FORTUNA CON L’EFFE MAIUSCOLA

  • Sabato 10 dicembre 2022 ore 21
    Domenica 11 dicembre 2022 ore 15,30

    LA COLPA FU DEL FICO

  • Sabato 14 gennaio 2023 ore 21
    Domenica 15 gennaio 2023 ore 15,30

    NAPOLI IN PALCOSCENICO

  • Sabato 25 febbraio 2023 ore 21
    Domenica 26 febbraio 2023 ore 15,30

    RENSO CORÀ, TUT SO PAPÀ

  • Sabato 18 marzo 2023 ore 21
    Domenica 19 marzo 2023 ore 15,30

    NA FOMNA CON… LA SORPREISA!

  • Sabato 15 aprile 2023 ore 21 Domenica 16 aprile 2023 ore 15,30

    MAGNA CATLIN-A A PEUL SPETÉ

  • Sabato 20 maggio 2023 ore 21
    Domenica 21 maggio 2023 ore 15,30

    TÜTA CULPA… D’LE BÜSIE

Seguici

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

Seguici sui social

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

2022 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati

Condividi con un amico
Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

XVI edizione della stagione di teatro dialettale a Ivrea, https://visitcanavese.it/xvi-edizione-della-stagione-di-teatro-dialettale-a-ivrea/