Il Quatuor Hermés per "Gli accordi rivelati"

15gen19:00Il Quatuor Hermés per "Gli accordi rivelati"Stagione 2022-2319:00 Piazza Teatro, 1 IvreaCosaArte,MusicaDoveIvreaTipoConcerti & Spettacoli

Dettagli dell'Evento

Domenica 15 gennaio 2022 il Teatro Giacosa di Ivrea ospiterà il Quatuor Hermés (Omer Bouchez ed Elise Liu, violino; Chang Lou Yung-Hsin, viola; Yan Levionnois, violoncello) per il terzo concerto della stagione 2022-2023 de “Gli accordi rivelati”.

Quatuor Hermés è un ensemble che da quasi quindici anni gira il mondo, come il celebre messaggero della mitologia greca, portando la sua maestria nelle principali sale da concerto. Proporranno un programma incentrato su due brani iconici del repertorio per quartetto; il quartetto Rosamunda di Schubert e il quartetto op.121 di Fauré.

Il Concerto

Franz Schubert (1797-1828) fu per tutta la sua vita un musicista “di periferia”, costretto ai margini nella vita musicale ufficiale, anche se questo suo essere una sorta di outsider non gli pesava, in quanto il frequentare la società gli era indifferente.
Il quartetto “Rosamunda” che verrà proposto al Giacosa fu infatti l’unico quartetto d’archi eseguito e pubblicato durante la sua vita. Composto quando Schubert aveva solo 27 anni e in un periodo di particolare sconforto la composizione si caratterizza per la presenza di due estremi emotivi: da una parte una profonda tristezza, caratterizzata da tinte scure, e dall’altra un dolce atteggiamento sognante.
Ad attraversare i quattro movimenti è però la nostalgia, in particolare nell’Andante, basato sul tema dell’Entr’acte in Si bemolle della musica di scena che Schubert scrisse per il dramma di Helmina von Chézy, Rosamunde, da cui il quartetto prende il nome.
Anche Gabriel Fauré (1845-1924), come Schubert, con la sua peculiare inclinazione per la musica da camera (poco apprezzata dal pubblico francese che preferiva il melodramma) e con il suo carattere garbatamente ironico e riservato, sembrava consapevolmente inscriversi nella sfera, assolutamente esclusiva, di un intimismo salottiero. Curiosamente, non ascoltò mai la sua ultima composizione, il Quartetto per archi in Mi minore op. 121, che sarà suonato a Ivrea, che venne eseguita per la prima volta il 12 giugno 1925, pochi mesi dopo la sua morte.: Rhapsody in Blue

INFO:

Orari: guida all’ascolto alle 19, apericena alle 19.40, concerto alle 20.30.

Biglietto singolo: 25 € intero, 18 € ridotto (fino ai 25 anni)
Il biglietto è comprensivo di guida all’ascolto, apericena e concerto.
Coloro che volessero optare per assistere solo al concerto avranno a disposizione i singoli tagliandi a 18 euro (10 per i giovani)
Biglietti ed abbonamenti sono disponibili presso Il Contato del Canavese e la Galleria del Libro e la sera stessa del concerto presso il Teatro Giacosa

Ora

19:00

Location

Teatro Giacosa

Piazza Teatro, 1 Ivrea

Seguici

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

Seguici sui social

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

© CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati