Prima edizione per “Le Giornate Romane di Eporedia”

Scritto il 14 Settembre 2022

Il week end di sabato 17 e domenica 18 settembre 2022 a Ivrea sarà all’insegna della romanità con “Le Giornate Romane di Eporedia – La Conquista”, manifestazione ideata e gestita dall’Associazione Artistico Culturale “Il Diamante” con il patrocinio della Città di Ivrea e la collaborazione del Comune di Samone. 

A due passi dalle rovine del Pons Maior, sulla riva destra della Duria verranno allestiti un accampamento legionario ed uno tribale Salasso e l’iniziativa costituisce il primo e vero evento volto a valorizzare la storia romana della città.

Per la prima volta dopo oltre duemila anni, verrà acquartierata un’intera centuria di Epoca Repubblicana nell’area che costituiva una delle principali arterie di accesso dell’allora Colonia Romana di Eporedia.

Fiore all’occhiello di questa prima edizione de “Le Giornate Romane di Eporedia” è il Sacramentum (ovvero la cerimonia di giuramento) dei legionari dell’eporediese Quarta Legio Consolare che si svolgerà alla presenza delle delegazioni in panoplia delle Legioni: Prima Taurus di Tuoro sul Trasimeno, Secunda di Roma (Ass Mos Maiorum), Tertia di Genova (Ass Liguria Romano Tempore), Sesta Victrix di Roma, Prima Augusta Germanica di Rovigo e Decima Imperiale Fretensis  (Associazione Il Diamante). Le schiere autoctone dei Salassi saranno rappresentate dal Pobal Ap Vaud e nel pomeriggio del sabato anche da una rappresentanza del Clan dell’Artiglio di Cuorgnè. La manifestazione vede inoltre la preziosa collaborazione degli Scorpioni d’Arduino, delle Pro Loco di Palazzo Canavese e Bollengo, oltre che del Gruppo Storico del Canavese “ij Ruset” che per l’occasione sarà presente in versione “romana” nel proporre diverse attività ludico didattiche particolarmente rivolte ai bambini di ogni età.

Il campo resterà aperto e visitabile dal pubblico dalle 10 alle 18 delle giornate di sabato e domenica, mentre nella mattinata di venerdì le scuole del territorio dall’infanzia sino alle superiori saranno coinvolte nella centuriazione del campo e in diverse attività volte a far conoscere e divulgare attraverso il coinvolgimento quanto ad oggi sappiamo dell’organizzazione di una legione di epoca repubblicana. La concezione della manifestazione è quella di far vedere come trascorrevano il tempo tra uno spostamento e l’altro i legionari all’interno di un “castra”, termine che indica l’accampamento dei legionari ed al contempo stesso anche lo stile di vita della popolazione dei salassi.

Per rievocare le fasi salienti della colonizzazione romana del territorio, verranno inscenate le prime due battaglie tra legioni romane e tribù salasse, rispettivamente alle 16:30 di sabato ed alle 16 di domenica.

Molteplici anche le iniziative collaterali, si va dalla mostra allestita presso la sede degli Scorpioni d’Arduino (situata in via Peana 1, sui resti del teatro romano) con alcuni disegni dell’indiscusso maestro Francesco Corni messi a disposizione dalla casa editrice Ink Line Edizioni  e visitabile il sabato e la domenica dalle 10 alle 18, all’appuntamento con la musica Celtica e Irish Folk curata dall’Alice Visconti Trio nella serata di sabato a partire dalle ore 21.

A completare il quadro delle numerose attività proposte, tra cui il rinnovo delle promesse di matrimonio di una coppia di sposi (ore 11:30 di domenica), non poteva certo mancare il “Dialogo sulla Storia” con l’approfondimento storico culturale dal titolo “Miti, Leggende e Conquiste dei Romani in Canavese” in programma alle ore 16 di sabato, con lo storico Fabrizio Dassano. I partecipanti all’incontro riceveranno inoltre un omaggio inerente al tema trattato e più in generale l’appuntamento preparerà per così dire il terreno alla rievocazione della prime due sanguinose battaglie tra legioni romani e tribù salasse.

Entrambi i giorni, nell’orario di apertura del Campo, nei pressi dell’area giochi del parco, con il progetto Mini Legio Adamantina i bambini saranno invitati a colorare il proprio “miniscudo su carta” ed il Mini Gladio utilizzando l’apposito prestampato rispettando i colori della panoplia della Quarta Legio. Una volta che avranno colorato il foglio di carta, questo verrà incollato sul cartone appositamente sagomato per conferirne rigidità e verranno coinvolti per realizzare le formazioni di “battaglia” più celebri con l’intento di appassionare le nuove generazioni alla rievocazione storica attraverso il gioco e le attività manuali.

Parallelamente allo svolgimento della manifestazione, nel contesto dello scenario volto a valorizzare il passato romano della città la passeggiata a tema “Eporedia e Pons Maior”. 

Seguici

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

Seguici sui social

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

2022 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati

Condividi con un amico
Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

Prima edizione per "Le Giornate Romane di Eporedia", https://visitcanavese.it/prima-edizione-per-le-giornate-romane-di-eporedia/