La grande invasione – il festival della lettura di Ivrea 2022

Scritto il 10 Maggio 2022

Dal 2 al 5 giugno 2022 torna La grande invasione, il festival della lettura di Ivrea, che giunge quest’anno alla sua decima edizione. La grande invasione richiama a Ivrea, Capitale italiana del libro 2022, cento ospiti dal mondo della letteratura, del giornalismo, dell’illustrazione, del teatro, proponendo a lettori e lettrici di ogni età oltre 120 incontri, 8 mostre, 45 lezioni.
Curata da Marco Cassini e Gianmario Pilo, con Lucia Panzieri e Silvia Trabalza per la Piccola invasione dedicata ai lettori più giovani, questa edizione segna un anniversario importante, impreziosito dal titolo di Capitale italiana del libro 2022 per la città di Ivrea.

L’inaugurazione è in programma giovedì 2 giugno alle 18 nel Cortile del Museo Garda di Ivrea con il primo grande ospite del Festival, Nicola Lagioia, a cui è affidata da lectio d’apertura dedicata al ruolo del libro e della lettura nella storia di tutti noi. L’evento di chiusura, la sera di
domenica 5 giugno vedrà invece protagonista la scrittrice siciliana Stefania Auci.

IL MESTIERE DI LEGGERE
Torna uno dei format più amati della Grande invasione. A raccontare quali sono stati i libri decisivi per la loro formazione ci saranno quest’anno Silvia Ballestra, Giancarlo De Cataldo, Giorgio Fontana e Loredana Lipperini.

OSPITI INTERNAZIONALI
Non mancano ospiti internazionali: il sudcoreano Bae Myung-hoon presenta La torre (add editore, 2022), un romanzo ambientato in un grattacielo di 674 piani all’interno del quale si svolgono sei storie interconnesse, la cui uscita è prevista proprio in occasione del festival. Sabato è il momento di Pajtim Statovci, che con Gli invisibili (Sellerio) ha ricevuto nel 2021 il prestigioso Finlandia Prize, che consacra l’autore come il più giovane vincitore di ogni tempo. Domenica la scrittrice uruguayana Fernanda Trías presenta il romanzo distopico Melma rosa (SUR, 2022) nella prima tappa del suo tour italiano.

EFFETTO STREGA
In attesa del verdetto finale di luglio, la classe 2022 del master «Il lavoro editoriale» della Scuola del Libro presenta e intervista la “dozzina” del Premio Strega. L’evento si svolge in collaborazione con la Fondazione Bellonci.

EDITORI OSPITI
Sellerio e add editore sono le case editrici ospiti di questa edizione, a cui sono dedicati due momenti speciali: Giorgio Gianotto intervista Antonio Sellerio (sabato 4 giugno) e Fabio Geda intervista Francesca Mancini (domenica 5 giugno).

PRESENTAZIONI
Nell’anno di Ivrea Capitale del Libro 2022, La grande invasione dedica alla narrativa italiana una nuova serie di appuntamenti in cui autori e autrici si troveranno in diversi luoghi della città per raccontare i loro ultimi libri: Jonathan Bazzi, Ilaria Gaspari, Vincenzo Latronico, Giordano Meacci, Valeria Parrella, Marco Peano, Chiara Tagliaferri e Nadia Terranova.

COLAZIONE E GIORNALI
Alla Grande invasione, le giornate si aprono con la rassegna stampa e la lettura commentata dei quotidiani. Ospiti di quest’anno Annalisa Camilli di Internazionale e Francesco Costa del Post.

LE LEZIONI
Tornano le lezioni, incontri di approfondimento su tante diverse discipline. Nel 2022 la proposta è stata ulteriormente ampliata con nuovi cicli di incontri dedicati rispettivamente al fumetto (Emanuele Rosso), alla lettura dei dati e dei sondaggi (Lorenzo Pregliasco), alla scuola (Serenella Sciortino con Marco Magnone, Giusi Marchetta e Fabio Geda) e alla non-fiction (Andrea Pomella che, in collaborazione con la Scuola del Libro, terrà un vero e proprio corso di scrittura durante i tre giorni del festival) per un totale di 45 appuntamenti. Completano il programma delle lezioni Chiara Alessi sul design; Silvia Bencivelli sulle scienze; Daniele Cassandro sulla musica; Marta Ciccolari Micaldi (La McMusa) con Chi sono gli americani? Tre personaggi unici per tre storie d’identità collettiva; Gianni Montieri e Anna Toscano sulla poesia Con certi versi; Matteo Nucci su Guerra e morte in Omero, Cervantes e Hemingway, Matteo Saudino (Barbasophia) sulla filosofia; Luca Scarlini sull’arte; Andrea Staid sull’antropologia; l’Ultimo Uomo su sport e rivalità, Club dei libri sui dialoghi immaginari. Le lezioni sono accessibili solo su prenotazione.

PODCAST
Torna anche la sezione dedicata ai podcast. Annalisa Camilli presenta Limoni, un podcast sul G8 di Genova vent’anni dopo e Da Kiev registrato dalla giornalista nella capitale ucraina. Filippo Femia porta alla Grande invaisone Vlora, il suo lavoro dedicato al trentennale dello sbarco a Bari della nave albanese.

ESORDI
Come ogni anno, il pubblico di Ivrea potrà conoscere sei voci emergenti, selezionate e intervistate da Martino Gozzi e Alessio Torino: Giulia Binando (Garzanti), Gabriella Dal Lago (66thand2nd), Irene Graziosi (e/o), Veronica Pacini (Fandango), Francesca Valente (Einaudi), Bernardo Zannoni (Sellerio). Esordi è in collaborazione con Scuola Holden.

LATE SCIANDI SHOW
Il tradizionale momento di chiusura della giornata sarà curato dalla giornalista Simonetta Sciandivasci che incontrerà ospiti speciali: Michela Giraud, Riccardo Cotumaccio e Daria Bignardi.

MOSTRE
Alla Grande invasione la lettura in tutte le sue forme è al centro del festival. Dunque spazio anche alla grafica e all’illustrazione, con le mostre di Pax Paloscia (Santa Marta), Elisa Talentino (Mama b), Guido Scarabottolo (Spritz), Lino Ricco (Cortile del Museo Garda), Dario Panzieri e Matteo Contin (Galleria del Libro), Asini si nasce (ZAC!), Edita bw vintage (Spritz), Under Pressure (Graphic Fighters). L’inaugurazione collettiva sarà uno dei momenti di apertura del festival, giovedì 2 giugno alle 18 nel Cortile del Museo Garda.

SAGGISTICA
Molti gli appuntamenti con la saggistica: Luca Sofri e Francesco Costa presentano i nuovi progetti editoriali nati dalla collaborazione con Iperborea: Cose e Passenger; Michele Masneri e Luca Beatrice dialogano di giornalismo culturale; un dialogo tra Valerio Mattioli e Cosmo sulla musica; Francesco Casolo sulla famiglia Menabrea, e per finire un ritratto di Leone Ginzburg a cura di Angelo D’Orsi.

READING
Imperdibili i tre i momenti dedicati ai reading, tutti al Teatro Giacosa: Massimo Popolizio legge Pastorale americana di Philip Roth (giovedì 2 giugno); Corrado Fortuna nel suo monologo Ma chi è Stato? in occasione del trentennale delle morti di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (venerdì 3 giugno); la coppia Fabio Stassi e Neri Marcorè legge Mastro Geppetto, ultimo lavoro di Fabio Stassi (sabato 4 giugno).

INOLTRE
Non mancano gli incontri «fuori catalogo», come il reading del fumetto Disfacimento letto da Irene Graziosi e musicato da Splendore e quello sonoro di La colpa e il capitalismo con Francesco Targhetta insieme a Freddie Murphy e Chiara Lee.

Decisioni di salute un ciclo di tre incontri in collaborazione con il Corso di Laurea in Infermieristica, La mia Olivetti, il corner di Giorgio Soavi a cura di Marco Bandiera; Tell me wine, la festa al castello San Giuseppe con White Trash aka Banana dj ufficiale di Coez; gli incontri di Alessio Torino e Andrea Staid al Centro Provinciale Istruzione Adulti e alla Sede Casa Circondariale, il Visit Studio di Luca Zurzolo

A TORINO
Il ritorno degli animali, dalla letteratura alla realtà gli animali riguadagnano spazio nella immaginazione collettiva, dopo essere stati a lungo rimossi dalla vita della mente, l’intervento di Luca Scarlini alle Gallerie D’Italia in collaborazione con il nostro main partner Intesa Sanpaolo.

LA PICCOLA INVASIONE
I lettori più giovani (e non solo loro) trovano spazio nell’invasione speciale a loro dedicata, anche quest’anno con un ricco e nutrito programma.

Tra gli appuntamenti più importanti un ricordo di Mario Lodi, di cui quest’anno si festeggiano i 100 anni dalla nascita. Per approfondire l’importanza del suo lavoro, una conversazione con Franco Lorenzoni, un incontro tra Vanessa Roghi (autrice de Il passero coraggioso, dedicato proprio a Lodi) e Fabio Geda, e una serie di appuntamenti in musica con la lettura di Cipì, a cura di Umberto Poli e Manuela Celestino.

L’editore ospite della Piccola invasione è Terre di mezzo che porta al festival le illustratrici Emma Lidia Squillari, Letizia Iannaccone e Maja Celija, protagoniste di alcuni incontri per i più piccoli, tutti da disegnare, sotto i portici di piazza Ottinetti.

Vanna Vinci, fumettista e disegnatrice, è ospite di un’intervista pubblica condotta da Matteo Gaspari di Hamelin e di un incontro dedicato agli studenti del Liceo Artistico Faccio. Da non perdere Noemi Vola che racconta il suo libro Sulla vita sfortunata dei vermi (Premio Orbil nella categoria divulgazione). Ma sono presenti al Festival anche Daniele Aristarco, Pierdomenico Baccalario, Daniela Carucci e Alice Keller.

La piccola invasione va anche a teatro: nell’edizione 2022 uno spettacolo di filastrocche con Bruno Tognolini al Teatro Giacosa (sabato 4 giugno) e Gek Tessaro con il suo teatro disegnato Libero zoo (domenica 5 giugno).

Diversi gli incontri per adolescenti, la fascia del pubblico del festival che fa la spola tra la Piccola e la Grande invasione: Brian Freschi e Ilaria Urbinati con la loro graphic novel Il mare verticale, Vanessa Roghi sul suo libro Voi siete il fuoco e Il Teatro dell’Orsa, con il suo invito alla lettura Libri selvaggi.

Ritorna anche la consueta rubrica di suggerimenti Cosa leggo quest’estate? a cura di Martina Russo di Andersen.

Appuntamento speciale con la presentazione del libro Dino gang – diversamente eroi, un viaggio scritto sotto forma di fiaba, che esplora come la disabilità venga vissuta e percepita da vari gruppi di adolescenti disabili del territorio che ne hanno curato trama, personaggi, testi e illustrazioni, con l’aiuto dell’illustratrice Elena Mirandola. Il libro è anche una mostra visitabile allo ZAC! nei giorni del Festival.

IL MANIFESTO
La manifesto di quest’anno è opera di Joey Guidone, che ne ha realizzate tre versioni in altrettanti colori diversi, una per ogni fase della giornata: rossa per la mattina, verde per le attività pomeridiane, blu per il programma serale. Il merchandising ufficiale del Festival sarà disponibile da Spritz e al container della Grande invasione (Piazza Ottinetti).

COME PARTECIPARE ALL’INVASIONE
I biglietti delle lezioni, dei reading e degli spettacoli sono in vendita alla Galleria del Libro di Ivrea o prenotando al numero 0125.641212. Ogni lezione ha il costo di 5 Euro. Il corso di scrittura in tre lezioni di Andrea Pomella costa 50 euro.
Tutti gli altri eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.
Il programma e tutte le informazioni sono disponibili sul sitowww.lagrandeinvasione.it

Seguici

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

Seguici sui social

Visit Canavese è un progetto di proprietà di

2022 © CanaveseLab3.0 di Scagnolari Sonia - P.IVA IT11971220014 - Tutti i diritti riservati

Condividi con un amico
Ti invio questo link perchè penso possa interessarti.

La grande invasione - il festival della lettura di Ivrea 2022, https://visitcanavese.it/la-grande-invasione-il-festival-della-lettura-di-ivrea-2022/